DA GIOVEDÌ 1 A DOMENICA 4 OTTOBRE
NON CONOSCI PAPICHA
(Papicha - Francia 2019, 105’) di Mounia Meddour c
con Lyna Khoudri, Shirine Boutella, Amira Hilda Douaouda, Yasin Houicha, Zahra Doumandji

Il film di Mounia Meddour, già rivelazione dell’ultimo Festival di Cannes, è stato un successo a sorpresa in Francia, con oltre 2 milioni di euro di incasso e due premi César. Inno all’emancipazione femminile, il film è ambientato nell’Algeria degli anni Novanta, dove la giovane Nedjma (soprannominata “Papicha”) studia francese all’università e sogna di diventare stilista, ma la sua vita è sconvolta da un’ondata di fondamentalismo religioso che precipita il paese nel caos. Determinata a non arrendersi al nuovo regime, Nedjma decide di organizzare con le compagne una sfilata dei suoi abiti, che diventerà il simbolo di un’indomita e drammatica battaglia per la libertà.

DA GIOVEDÌ 8 A MERCOLEDÌ 14 OTTOBRE

LE SORELLE MACALUSO
(Italia 2020, 94’) di Emma Dante
con Alissa Maria Orlando, Laura Giordani, Rosalba Bologna, Susanna Piraino, Serena Barone
C'è una terrazza a Palermo dove riparano le colombe e vivono le sorelle Macaluso. Maria danza, Pinuccia ama, Lia legge, Katia dispone, Antonella osserva. Le osserva azzuffarsi, truccarsi, inventarsi le giornate e rimandare la miseria. Antonella è la più piccina e intorno a lei ruota il mondo delle sorelle maggiori. Un giorno d'estate la portano 'a Charleston', un mare privato dove si bagnano incoscienti che la vita qualche volta bara. È un attimo e Antonella diventa il loro errore fatale, il loro segreto, il loro rimorso.

SABATO 10 OTTOBRE

CINEMAUTISMO BIELLA 2020
Sabato 10 ottobre  vi aspettiamo al Cinema Verdi di Candelo alle 15:30 con il film ZOG E IL TOPO BRIGANTE due nuovi capolavori animati prodotti dalla Magic Light Pictures tratti dagli amatissimi libri per l’infanzia scritti da Julia Donaldson e illustrati da Axel Scheffler. Protagonisti questa volta un topo particolarmente dispettoso, un appassionato draghetto e i loro magici amici.

DA GIOVEDÌ 15 A MERCOLEDÌ 21 OTTOBRE
e
DA VENERDÌ 23 A DOMENICA 25 OTTOBRE
UN DIVANO A TUNISI
(Un divan a tunis - Tunisia, Francia 2019, 87’)
di Manele Labidi Labbé
con Golshifteh Farahani, Majd Mastoura Mastoura, Aïsha Ben Miled, Feryel Chammari, Hichem Yacoubi
Un divano a Tunisi racconta di Selma, psicanalista che apre un proprio studio a Tunisi. In Tunisia c'è stata la Primavera araba, ma forse aprire uno studio da psicanalista per una donna è ancora troppo presto. Selma, però, è una giovane psicanalista dal carattere forte e indipendente. Cresciuta a Parigi insieme al padre, quando decide di tornare nella sua città d'origine, Tunisi, è determinata più che mai ad aprire il suo studio privato. Le cose non andranno come previsto: si scontrerà presto con un ambiente non proprio favorevole, i suoi parenti cercheranno di scoraggiarla e, come se non bastasse, lo studio inizierà a popolarsi di pazienti alquanto eccentrici.

DA 
GIOVEDÌ 22 A MERCOLEDÌ 28 OTTOBRE
IMPREVISTI DIGITALI
(Effacer l'Historique - Francia 2020, 106’)
di Benoît Delépine, Gustave Kervern
con Blanche Gardin, Denis Podalydès, Corinne Masiero, Vincent Lacoste, Benoît Poelvoorde
Imprevisti Digitali racconta la storia di tre persone diverse tra loro, che abitano tutte nello stesso complesso residenziale di un sobborgo francese. Ad accomunarli non è soltanto l'essere vicini di casa, ma qualcosa di più: tutti tre sono vittime - chi in un modo, chi nell'altro - dei social media e della tecnologia.
Marie viene ricattata online e la minaccia prevede la pubblicazione di un suo video hard nel web, cosa che, oltre a metterla in imbarazzo, la spaventa, perché teme di perdere la stima di suo figlio.
Bertrand cerca di tutelare sua figlia adolescente, che viene maltrattata al liceo ed è vittima di cyberbullismo. Inoltre, l'uomo finisce per infatuarsi della voce di una centralinista, senza saper nulla di lei né averla mai vista.
Christine è un'autista di Uber, dipendente dalle serie TV e recentemente abbandonata dal marito proprio per questo motivo. Infastidita dalle note negative dei suoi clienti, sarà disposta a tutto pur di aumentare le sue recensioni positive sull'app.
Rimasti incastrati nel mondo del web a causa delle loro azioni online, i tre decidono di coalizzarsi per muovere battaglia ai colossi di Internet. Sarà un Davide contro Golia?





DA VENERDÌ 2 A DOMENICA 4 OTTOBRE
GUIDA ROMANTICA A POSTI PERDUTI
(Italia 2020, 106’) di Giorgia Farina
con Clive Owen, Jasmine Trinca, Irène Jacob, Andrea Carpenzano, Teco Celio, Edoardo Gabbriellini
Allegra soffre di attacchi di panico, Benno è un alcolista. Vicini di casa sconosciuti l'uno all'altra, si incontrano in una 'notte tempestosa' ed è subito battaglia. Lei vive da sola, lui beve da solo. Lei non controlla più la sua paura del mondo, lui non controlla più la sua dipendenza dall'alcool, Diversamente abili alla vita, Allegro e Benno si imbarcano in un viaggio alla ricerca di "posti perduti". In fondo al viaggio troveranno un 'porto' e forse la voglia di vivere.


DA GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE A DOMENICA 4 OTTOBRE

IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE
(Le Meilleur Reste À Venir - Francia 2019, 117’) di Alexandre de La Patellière, Matthieu Delaporte
con Fabrice Luchini, Patrick Bruel, Zineb Triki, Pascale Arbillot, Marie Narbonne
Un inno all’amicizia che diverte e commuove. Fabrice Luchini e Patrick Bruel sono due grandi amici di vecchia data, dai caratteri decisamente diversi. A seguito di un colossale malinteso entrambi si convincono che l’altro abbia una grave malattia: decidono così di riprendersi il tempo perduto e godersi insieme i giorni che verranno, tra i ricordi del passato e nuove avventure che lasceranno un segno profondo.

DA GIOVEDÌ 8 A DOMENICA 18
OTTOBRE
PADRENOSTRO
(Italia 2020, 122’) di Claudio Noce
con Pierfrancesco Favino, Barbara Ronchi, Mattia Garaci, Francesco Gheghi, Anna Maria De Luca
Roma, 1976.
Valerio ha dieci anni e una fervida immaginazione. La sua vita di bambino viene sconvolta quando assiste all’attentato ai danni di suo padre Alfonso (Pierfrancesco Favino, vincitore della Coppa Volpi come miglior attore) da parte di un commando di terroristi. Da quel momento, la paura e il senso di vulnerabilità segnano drammaticamente i sentimenti di tutta la famiglia. Ma è proprio in quei giorni difficili che Valerio conosce Christian, un ragazzino poco più grande di lui. Solitario, ribelle e sfrontato, sembra arrivato dal nulla. Quell’incontro, in un’estate carica di scoperte, cambierà per sempre le loro vite.

LUNE
12 OTTOBRE
Rassegna TUTTI PAZZI PER IL CINEMA
7 UOMINI A MOLLO
(Le Grand Bain - Francia, 2018, 122’) di Gilles Lellouche
con Mathieu Amalric, Guillaume Canet, Benoît Poelvoorde, Jean-Hugues Anglade, Virginie Efira
Bertrand, un quarantenne un po' in crisi, riesce a dare finalmente un senso alla sua vita quando decide di entrare a far parte di una squadra di nuoto sincronizzato maschile. Per ognuno dei componenti, gli allenamenti rappresentano una valvola di sfogo e un rifugio sicuro. Insieme si sentiranno sempre più forti fino a voler intraprendere un traguardo pazzesco: la partecipazione ai campionati mondiali di nuoto sincronizzato maschile!
Già campione di incassi in Francia, questa divertente commedia in stile "Full Monty" dimostrerà che le imprese impossibili non esistono.

DA GIOVEDÌ 15 A DOMENICA 18
OTTOBRE
UNDINE - UN AMORE PER SEMPRE
(Germania, Francia 2020, 90’) di Christian Petzold
con Paula Beer, Franz Rogowski, Maryam Zaree, Jacob Matschenz, Gloria Endres de Oliveira
Undine lavora come storica presso il Märkisches Museum di Berlino: il suo compito è spiegare ai visitatori i plastici che raffigurano la città nei suoi progressivi stadi evolutivi. Undine è appena stata lasciata da Johannes, nonostante lui abbia giurato di amarla per sempre. All'improvviso, però, nel bar del museo compare il sommozzatore Christoph, ed è amore a prima vista. Undine ricostruisce la sua vita come Berlino ha ricostruito molteplici volte sé stessa, ma una sera Christoph la chiama infuriato perché si sente tradito da lei, dal momento che non gli mai rivelato l'esistenza di Johannes. Come farà Undine a ricucire con Cristoph? E riuscirà a vendicarsi di Johannes, come aveva promesso prima di essere abbandonata?

MARTEDÌ 20 E MERCOLE
21 OTTOBRE
CARO DIARIO
(Italia 1993, 100’) di Nanni Moretti
con Nanni Moretti, Silvia Nono, Renato Carpentieri, Antonio Neiwiller, Giulio Base
Diviso in tre capitoli autonomi e complementari (In vespa, Isole e Medici), Caro Diario rimane, a quasi trent'anni dalla sua prima uscita in sala, un sorprendente oggetto estraneo di un autore unico del nostro cinema. Per Nanni Moretti, “splendido quarantenne” , è un punto di svolta: dopo la crisi ideologica di Palombella rossa, il “leone di Monteverde” abbandona il suo alter ego Michele Apicella e porta sullo schermo se stesso, senza filtri, dalle gite in vespa nella Roma agostana deserta fino alla sua, reale, malattia. Un'autobiografia profondamente collettiva, dove le ossessioni personali del regista – il passato, le case, il ballo, i (cattivi) critici… – si fondono con quelle di un paese intero, incapace di ricordare, di comunicare, di ascoltare, di capire. Divertentissimo, colmo di indimenticabili tormentoni morettiani, ma capace anche di momenti di autentica commozione (la lunga scena del pellegrinaggio verso il luogo dove morì Pasolini). Premio per la regia al festival di Cannes 1994.

DA 
GIOVEDÌ 22 A MERCOLEDÌ 28 OTTOBRE
LA VITA STRAORDINARIA DI DAVID COPPERFIELD
(The Personal History of David Copperfield - Gran Bretagna, USA 2019, 119’) di Armando Iannucci
con Dev Patel, Hugh Laurie, Tilda Swinton, Aneurin Barnard, Peter Capaldi, Morfydd Clark
È un concentrato di puro divertimento, ironia e gusto del paradosso “La vita straordinaria di David Copperfield” dello scozzese Armando Iannucci, nuovo adattamento di un grande classico di Charles Dickens, che continua a essere fonte inesauribile per il cinema. David Copperfield nasce nell’Inghilterra industriale, senza padre e in mille difficoltà. Curioso e vivace, è allevato dalla madre e dall’amorevole governante. A spezzare l’idillio arriva Mr. Murdstone, uomo intransigente e crudele che sposa la madre e lo spedisce a Londra a lavorare nella sua fabbrica ‘di cristallo’. Tra una bottiglia e l’altra, David cresce in intelligenza e sopporta stoicamente i soprusi del mondo. Almeno fino alla morte della madre. Pieno di collera, si ribella al patrigno e ripara dalla zia Betsey che lo aiuterà a terminare gli studi e a trovare un lavoro nello studio di Mr. Spenlow. Tutto sembra andare a meraviglia, ma la vita non ha ancora finito di metterlo alla prova, mentre cerca un ‘nome’, una moglie e una storia da raccontare.






CORPUS CHRISTI
(Boze Cialo - Polonia, Francia, 2019, 115’)  di Jan Komasa
con Bartosz Bielenia, Aleksandra Konieczna, Eliza Rycembel, Tomasz Zietek, Barbara Kurzaj

Daniel è un ventenne che vive una trasformazione spirituale mentre sconta la sua pena in un centro di detenzione. Daniel vorrebbe farsi prete ma questa possibilità gli è preclusa per la sua fedina penale. Uscendo dal centro di detenzione, gli è assegnato un lavoro presso un laboratorio di falegnameria in una piccola città, ma al suo arrivo, una serie di equivoci lo porta ad essere scambiato per un sacerdote e inizia a professare in una piccola parrocchia. La comparsa di questo giovane e carismatico predicatore diventa l’occasione per la comunità, scossa da una tragedia avvenuta qualche tempo prima, per cominciare a rimarginare le sue ferite.


NILDE IOTTI, IL TEMPO DELLE DONNE
(Italia 2020, 80’) di Peter Marcias
con Paola Cortellesi

Attraverso immagini di repertorio, testimonianze di chi l’ha conosciuta e i suoi pensieri restituiti dall’attrice Paola Cortellesi, la vicenda umana e politica di Nilde Iotti deraglia dal sentiero biografico e penetra nel vivo delle nostre esistenze, oggi rese migliori dal suo coraggio che scardinò tabù ed emancipò la società civile italiana. Come se l’appassionante storia di Nilde appartenesse a tutti noi. Un viaggio in compagnia di un’anima nobile, una figura scomoda ed emblematica del Novecento che ha segnato le tappe di una crescita collettiva e scandito il tempo delle donne.